come recuperare i dati da raid 1 software su windows

Pubblicato da progettandopc il

Supponendo di trovarsi una configurazione raid 1 come quella segue:

si vuole simulare la rottura di un disco al fine di vedere come recuperare i dati e come ricostruire l’array.

La configurazione in questione ha un SSD con windows installato e due hard disk in raid 1 software.

Hard disk guasto

Le procedure che seguono vanno effettuare aprendo gestione disco. Pertanto apriamo il comando esegui da start e digitiamo quanto segue: diskmgmt.msc

Leggiamo che sul disco 0 e 2 vi è un errore di ridondanza. Osservando la parte sinistra dello schermo possiamo vedere che il disco 0 è online, quindi possiamo escludere che sia lui il colpevole. Analizzando il disco 2 notiamo invece che risulta mancante. Possiamo determinare che il disco 2 non funziona. Questo disco va sostituito al più presto infatti in questo momento i dati sono soltanto su un disco e la rottura del disco 0 comporterebbe la perdita di tutti i dati. Non bisogna quindi perdere tempo per agire al più presto.

Causa improbabile ma comunque possibile e che l’hard disk funzioni ma un cavo (sata o sata power) si sia scollegato, magari a seguito di una pulizia interna. Quindi controllare che i cavi siano collegati correttamente. Se dopo questa verifica l’hard disk risulta mancante procedere immediatamente alla sostituzione.

Per prima cosa dobbiamo eliminare il raid con il disco rotto, pertanto procediamo secondo quanto indicato:

andiamo nuovamente su gestione disco, posizionare il cursore nella zona dove è presente la scritta errore di ridondanza relativa al disco mancante e con il tasto destro del mouse scegliere la voce “rimuovi mirror…”

quindi proseguiamo confermando l’eliminazione:

e successivamente premere su si

Eliminato il mirror da gestione disco vedremo soltanto i dischi funzionanti ovvero SSD con windows e l’hard disk con i dati.

ricostruire l’array

I dati saranno ugualmente disponibili, dato che raid 1 effettua una copia identica su entrambe i dischi, tuttavia è consigliabile ricostruire l’array al più presto.

Inserire un nuovo hard disk in sostituzione di quello guasto, quindi procedere ricostruendo il raid 1.

Il nuovo disco si presenterà con un unico volume di colore nero e la scritta non allocata. Se il disco è già stato usato procedere con una formattazione. Trovi qui la guida dedicata.

Per ricostruire il raid ci interessa però il disco contenente tutti i dati, quindi posizionare il cursore nella zona dove è presente la scritta integro relativa al disco contenente tutti i file e con il tasto destro del mouse scegliere la voce “aggiunti mirror…”

Selezionare il disco nel quale si vuole effettuare il mirror (ovvero il disco nuovo) e premere sul pulsante “aggiungi mirror”.

Nel compiere questa operazione un avviso ci ricorderà che i dischi verranno convertiti in dischi dinamici. Premere su si per continuare.

La scritta risincronizzazione in corso, seguita da una percentuale, ci indica che l’array sta per essere ricostruito.

Terminata tale operazione (il tempo varia a seconda dei dati presenti sul disco) l’array sarà completamente ricostruito.

Potrebbe interessarti anche [come fare raid 1 software su windows]